22 giu 2015

LA LIBERTA' E' DI CHIUNQUE


Inaccettabile.

Inizio così questo mio Post con questa parola detta proprio da Scalfarotto in un’ intervista rilasciata l’altro ieri, (20 giugno 2015) in riferimento al Family Day che c’era a Roma, Scalfarotto per chi non lo sapesse è un politico ed ha proposto un disegno di legge (che è già passato alla Camera) contro la discriminazione verso gli Omosessuali e l’Omofobia e che sembra proprio una minaccia alla libertà di parola.

Qui potrete leggere il disegno di legge:
http://www.camera.it/…/leg17/…/stampati/pdf/17PDL0003090.pdf


Molti potrebbero prendere questo mio Post come polemico o per creare discussioni, discriminazioni, offese ecc…
Parto dicendo che non ho nulla contro chi è Omosessuale e li rispetto e non li discrimino, per chi mi conosce Veramente bene sa che questo è il mio pensiero. Invece, per altre questioni se ne può parlare, ma non ho fatto questo post per parlare di questo.
Ieri pomeriggio su Twitter (per chi non sa cos’è “Twitter”, è un Social Network in cui puoi scrivere quello che pensi o vuoi con “solo” 140 lettere e si usano molto anche gli Hashtag, chiunque può vedere quello che scrivi e può rispondere o condividere con il “retweet”…) è successo una cosa deludente che mi appresto a raccontare.


Allora, Cos’è successo ?!

L’altro ieri verso le 15:30 ho scritto questo Tweet mentre stavo seguendo la diretta del Family Day attraverso il sito del quotidiano “La Repubblica”, mentre uno dei “presentatori” del Family Day ha detto in diretta “Siamo in 1 milione” ed io ho scritto questo tweet:


"Emanuele Bertacchini @bertalele 20 giu
1 milione a roma per il ‪#‎familyday‬"


La mia intenzione iniziale, da come potete vedere anche da altri miei tweet scritti in precedenza a questo riportato qua sopra, era non rispondere alle provocazioni.

Ma dopo questo mio Tweet (sempre riportato qua sopra) sono “piovuti” più di 50 tweet offendendomi, insultandomi, bestemmiando, dandomi del nero, dandomi del animale (scimmia, cane…. ), invitarmi al suicidio, a fare stragi in chiesa, offendendo la mia persona (gente che non mi conosce nemmeno), ecc ecc ecc…

Dalla foto e collage riportato qua sotto potete vedere alcuni esempi dei tweet di offesa. Se non ci credete potete andare a vedere questo direttamente su twitter scrivendo @bertalele e li vi verranno fuori tutti i miei tweet e tweet di risposta…

Non ho scritto questo post per fare la vittima, ma ho scritto questo per farvi rendere conto in che mondo siamo dove non posso nemmeno pronunciare 7 semplici parole di informazione. Non era mia intenzione essere provocatorio, volevo solo dare un’informazione in qualcosa in cui ci tenevo molto, visto anche che non potevo essere presente là causa micro-frattura alla gamba.

Anche se non erano un milione e forse erano solo 700mila non cambia, non è questione di numeri. Perché devo essere criticato di “omofobia” o di discriminazione, o comunque essere offeso gratuitamente per un tweet così normale e semplice? Si parla tanto e si afferma che nessuno deve essere discriminato e/o offeso o che con il Ddl Scalfarotto non verrà lesa la libertà di parola di nessuno, ma allora, perché con un semplice tweet senza offese o discriminazioni ho ricevuto una “montagna” di insulti!!?


Mi scuso ugualmente con chi si fosse sentito offeso e se ho offeso qualcuno non era mia intenzione farlo. Lo ammetto e mi scuso di nuovo, anche perché sono caduto nella “trappola” del rispondere e commentare a questi insulti senza offendere nessuno.


Rimango dell’idea che la libertà è di chiunque in base al proprio ragionamento, pensiero…
Dunque, di tutti. Lasciamo a tutti il diritto di esprimere la propria opinione (in modo pacifico).


P.s.

Sono argomenti importanti, in cui bisognerebbe discutere per trovare anche una via d’incontro.
In genere, per chi mi conosce, non sono uno che pubblica post così e su questi argomenti, ma l’argomento è come detto molto importante e sono stato “spinto” pubblicare questo mio post, vedendo anche alcuni post di amici che si sono pronunciati su questo evento.


‪#‎20giugno‬ #FamilyDay ‪#‎Difendiamoinostrifigli‬






















29 mag 2013

29/05/2012 -----> 29/05/2013 - NON DIMENTICHIAMO !!!





Ricordiamoci di Non Dimenticare !

I Tg, la Tv, i Giornali a livello Nazionale e Regionale,si sono già dimenticati, ma almeno noi cerchiamo di NON DIMENTICARE !!!

In questo primo mese di Servizio Civile a Cavezzo ho ascoltato alcune voci, imiei occhi hanno visto che di ferite fatte dal Terremoto ce ne sono ancora molte, ammetto che gli Emiliani della BassaModenese sono forti e tirano avanti senza guardare indietro, ma voglio dire anche che l'Italia, la nostra Regione e forse anche alcuni Modenesi si sono già dimenticati di loro e che anche noi di Modena Città non possiamo immaginare del tanto bisogno che c'è ancora laggiù e quanto c'è da fare...

Ringrazio di questa esperienza che sto vivendo laggiù in mezzo a voi e nel mio piccolo cerco di portare un pò di consolazione, ascolto, amore, un pò d'aiuto e 2 braccia in più per ripartire !

P.S.
Pensate se in un paese bello come l'Italia abbiamo dei Politici che ce lo rendono brutto.
Forse non tutti sannò (penso che sia un bene che sapete), che dopo un anno ci sono ancora:
persone che dormono in auto,
persone che devono pagare per demolire la casa,
persone che devono pagare per altri 10 anni il mutuo per un casa che non c'è più,
persone che devono comunque pagare l'affitto di una casa inagibile,
persone che devono pagare le bollette pari a 2500 €
e tantissime altre cose....
Queste persone però sono Forti, fortissime ed hanno tanta voglia di RIPARTIRE e RICOSTRUIRE, ma lo stato non da risposta e nemmeno soldi !

CORAGGIO!
Vi Voglio Bene !